• en
Strada del Vino2018-08-22T15:01:25+00:00

STRADA DEL VINO

Dalle Colline Metallifere, all’entroterra pisano, per poi giungere alla più grande isola dell’arcipelago toscano, l’Isola d’Elba: questo è il comprensorio della Strada del vino “Costa degli Etruschi”che si sviluppa per la maggior parte nella provincia di Livorno ed un’area, quella del Montescudaio Doc, nell’entroterra pisano. Ed è proprio lungo questo percorso che vengono coltivati alcuni dei vintigni più esclusivi e ricercati della produzione toscana e italiana, le terre che danno vita ai vini come l’Ornellaia e il Sassicaia, il vino ideato da Mario Incisa della Rocchetta o il Guado al Tasso (Bolgheri Doc), senza dimenticare le aree di produzione dell’Elba, il Montescudaio e il Val di Cornia.

Un percorso che si snoda, come molte strade del vino, attraverso aree che celano piccole e grandi meraviglie artistiche e naturalistiche: borghi medievali, storici castelli, parchi e un mare meraviglioso, quello dell’isola d’Elba.

La Strada del vino Costa degli Etruschi si divide in quattro zone di produzione: la Bolgheri Doc che si estende dal borgo medievale di Bolgheri proseguendo verso Castagneto Carducci attraverso l’oasi faunistica di Bolgheri, riconosciuta zona umida di interesse internazionale, ed è in questa zona che nascono i vini pregiati di Bolgheri.

L’area dell’Elba Doc si estende su tutta la superficie dell’isola dell’arcipelago toscano, e si coltivano i vitigni che producono il vino Aleatico o i vin santo Occhio di Pernice.

Un percorso che si snoda, come molte strade del vino, attraverso aree che celano piccole e grandi meraviglie artistiche e naturalistiche: borghi medievali, storici castelli, parchi e un mare meraviglioso, quello dell’isola d’Elba.

La Strada del vino Costa degli Etruschi si divide in quattro zone di produzione: la Bolgheri Doc che si estende dal borgo medievale di Bolgheri proseguendo verso Castagneto Carducci attraverso l’oasi faunistica di Bolgheri, riconosciuta zona umida di interesse internazionale, ed è in questa zona che nascono i vini pregiati di Bolgheri.

L’area dell’Elba Doc si estende su tutta la superficie dell’isola dell’arcipelago toscano, e si coltivano i vitigni che producono il vino Aleatico o i vin santo Occhio di Pernice.

Il comprensorio del Montescudaio Doc si estende da Cecina per raggiungere l’entroterra pisano fino a Guardistallo, Casale Marittimo, Montescudaio e poi tornare verso la costa livornese a Bibbona.

Infine l’area di produzione Val di Cornia Doc comprende l’area compresa tra Suvereto, passando attraverso Campiglia Marittima e giungere fino a Piombino.

Costa degli Etruschi: spiagge incontaminate e verdi pinete, soggiorni balneari e abbronzatura, passeggiate e serate in discoteca, ma non solo. Grandi vini, tanto grandi da far assurgere questa zona agli onori delle cronache di riviste specializzate e degli intenditori di tutto il mondo.

PER UNA VACANZA DA SOGNO

Contattaci & Prenota




Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali.

Agriturismo Il Catrino

Lasciando la A12 al casello di Rosignano Marittimo, proseguire in direzione di “Cecina” sulla superstrada “Variante Aurelia”. Prendere l’uscita “Cecina Nord” e poi seguire le indicazioni per Volterra (SS 68). Arrivati al km 20 della SRT 68, poco prima di Ponteginori, girare a sinistra e troverete l’Agriturismo Il Catrino.

Seguire le indicazioni per Cecina percorrendo la SRT 68. Oltrepassate il paese di Ponteginori e al km 20 esatto svoltare a destra e troverete l’Agriturismo Il Catrino.